Il 9 ottobre 2021 sono stati completati i lavori che hanno ridato vita al PalaCatania, la struttura sportiva comunale che si trova nella parte ovest della città e che da anni versava in pessime condizioni. I finanziamenti del Programma Operativo Nazionale Pon Metro hanno contribuito ai costi di riqualificazione per più di un milione di euro riuscendo così a ridare alla città un luogo adeguato allo sport.

Il nuovo Palazzetto dello sport, oltre a garantire tutta una serie di eventi sportivi, ha oggi lo scopo di portare i giovani ad avvicinarsi allo sport e allo stesso tempo di riuscire ad integrare socialmente tutte quelle fasce ritenute deboli e che la società classifica come svantaggiate.

I lavori di ristrutturazione hanno avuto inizio lo scorso anno grazie ad un bando di gara che aveva assegnato i fondi per la riqualificazione del palazzetto e che fa parte di un più ampio progetto rivolto alla  riqualificazione urbana di altri 4 spazi aperti oltre al PalaCatania.

Un palazzetto restituito ai catanesi

Il Palazzetto dello Sport, prima dei lavori di ristrutturazione versava in condizioni precarie a partire dal soffitto che presentava perdite ed infiltrazioni di acqua, tanto da non permettere l’uso degli spazi se non a periodi alternati da periodi di inattività. I lavori hanno interessato anche la pavimentazione dove è stato utilizzato un materiale eccellente come il parquet, ovviamente secondo le normative di sicurezza, e sono state rifatte tutte le segnaletiche necessarie ad un utilizzo corretto delle vie di fuga e delle vie di accesso.

Una particolare attenzione è stata data anche alla scelta di sistemi di illuminazione ed idrici a risparmio energetico così da abbassare i costi di gestione dell’impianto. Per finire anche gli arredi interni e gli spogliatoi sono stati completamente ammodernati.

Il compimento del progetto in tempi piuttosto rapidi soddisfa appieno le promesse fatte dall’amministrazione comunale di Catania che oggi può ridare alla città un luogo di aggregazione sportiva ma non solo. Infatti il Palazzetto delle sport può ospitare 4.000 persone anche per eventi di natura non sportiva ma sempre rivolti alla cittadinanza.

Tempi di consegna rispettati

In questo caso i lavori hanno avuto la durata prevista e all’inaugurazione si sono visti il Sindaco di Catania Pogliese insieme all’Assessore allo Sport Parisi e al Presidente del Coni Sicilia D’antoni. Erano presenti anche l’ingegnere che ha seguito tutti i lavori, Ing Finocchiaro, e un esponente dell’Autorità di Gestione del Pon Metro, il signor Martini, ente che ha erogato i fondi per i lavori di riqualificazione.

Giorgio Martini ha tessuto le lodi sul progetto e sull’ottimo utilizzo dei fondi assegnati alla città di Catania che ha riportato in vita questa struttura posizionata in uno dei quartieri più popolosi della città. Finalmente la città ha di nuovo il suo PalaCatania e, a 25 anni dalla sua inaugurazione, oggi è tornato finalmente perfettamente funzionante.

Un risultato a misura di cittadino

L’esperienza del PalaCatania mostra l’importanza di creare delle sinergie tra Amministrazioni locali e fondi Europei. Grazie a questo intervento l’UE ha permesso ai cittadini catanesi di riappropriarsi di uno spazio di socialità, di vita sportiva e perché no, anche di cultura, visto che i palazzetti sono sempre più spesso teatro di concerti spettacoli e molto altro. Non resta quindi che augurarci che questo sia soltanto uno dei tanti interventi attraverso cui l’UE può rendere migliori e più vivibili anche le città italiane.

Di Davide Bagnoli

Giornalista iscritto all'Albo dell'Emilia Romagna, collabora con varie testate ed è autore di due libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.