Per i contribuenti della capitale è arrivata un’applicazione web che contribuisce a rendere l’accesso alle proprie informazioni molto più snello rispetto al passato. Si tratta di un importante risultato raggiunto grazie ad una sinergia d’intenti tra UE e enti locali.

Il progetto è stato realizzato infatti grazie ai finanziamenti ricevuti dal PON Metro di quasi 2 milioni di euro ma anche grazie allo sforzo di Roma Capitale che ha contribuito con oltre 170.000 euro. Il progetto è stato iniziato a settembre del 2016 e terminato a maggio 2020.

Il sito web Ambiente Unico del Contribuente, chiamato AUC, potrà essere visionato partendo dal Portale Istituzionale e orienterà il cittadino verso quelle informazioni di carattere contributivo che possono interessare le persone.

Utilizzo semplice e intuitivo

L’applicazione è suddivisa in chiare categorie che raggruppano al loro interno tutta una serie di informazioni o documentazioni utili.  L’utilizzo dell’App permette così di perdere tempo nel cercare tali informazioni sulle varie piattaforme legate all’Agenzia delle Entrate. La centralizzazione delle informazioni snellisce tutte quelle pratiche burocratiche che generalmente siamo tenuti a seguire per accedere a questo tipo di documentazione.

In termini tecnici l’area web è visionabile da qualsiasi supporto che sia un pc o uno smartphone grazie all’uso di un template, di una grafica, responsive in grado di adattarsi allo schermo fornendo così un’esperienza piacevole all’utente. E’ stata data particolare attenzione a questo aspetto perché l’accesso alle informazioni e alla pubblica amministrazione deve essere il più semplice possibile, evitando di far perdere tempo ma eliminando anche il rischio di trasmettere informazioni non coerenti.

L’App rappresenta quindi un unico luogo virtuale con informazioni precise ed aggiornate.

Queste le categorie che il cittadino si troverà davanti e di cui potrà usufruire:

  • la parte anagrafica
  • tutti i pagamenti effettuati
  • tutti i pagamenti da fare ancora
  • un’agenda con cui ricordare le scadenze
  • una card informativa

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di fornire un servizio utile al contribuente che non dovrà più attendere tempi infiniti per avere le informazioni richieste. Grazie a questa applicazione è quindi possibile avere anche un estratto conto di ciò che si è pagato nei vari anni o anche la lista di ciò che manca ancora da versare.

Ogni persona qualora si accorgesse che qualche dato fosse sbagliato o riscontrasse degli errori nella propria anagrafica, potrebbe fare una segnalazione per rettificare le informazioni direttamente dall’applicazione web.

In questo modo, il cittadino può visualizzare in tempo reale la sua situazione contributiva così come anche lo stato di lavorazione delle segnalazioni effettuate. Questo a prescindere dal fatto che siano state fatte tramite una telefonata, per email, o anche direttamente negli uffici preposti. In pratica ogni contatto con l’amministrazione sarà comunque registrato in questa area privata, dando così un filo di continuità ai vari passaggi e permettendo di non perdersi conversazioni o richieste. Un vero filo d’Europa.

Il sito web Ambiente Unico del Contribuente è giù stato presentato agli utenti, che possono trovare un apposito link nella propria area privata del sito del Comune di Roma con il nome “My Rhome”, la Casa Digitale del Cittadino. L’accesso a questa area, con registrazione, è consentito alle sole persone fisiche, quindi ai normali cittadini.

Di Davide Bagnoli

Giornalista iscritto all'Albo dell'Emilia Romagna, collabora con varie testate ed è autore di due libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.