Horizon Europe: al via il nuovo programma su ricerca e innovazione

Buone notizie dall’Unione Europea. Lo scorso 2 febbraio, infatti, è iniziato ufficialmente il nuovo programma Horizon Europe per la ricerca e l’innovazione. Un nuovo progetto grazie al quale si intende contribuire anche ad una più rapida ripresa dell’economia europea, fortemente colpita nell’ultimo anno dall’impatto negativo del Covid. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo in cosa consiste.

Il nuova programma dell’UE su ricerca ed innovazione

Si chiama Horizon Europe, ovvero HEU, e si presenta come un importante progetto dell’Unione Europa con lo scopo di incentivare la ricerca e l’innovazione nel periodo di programmazione compreso dal 2021 al 2027. Come annunciato dalla presidenza portoghese del Consiglio dell’UE, infatti, si tratta del più grande programma intrapreso dall’Europa in questo settore.

Obiettivi ambiziosi, quelli fissati da Bruxelles, che intende dare un’importante spinta alla transizione al verde e al digitale. Proprio per questo motivo intende contribuire a favorire l’aumento degli investimenti, sia pubblici che privati. Non a caso il nuovo programma Horizon Europe mette a disposizione circa 95 miliardi di euro proprio per favorire lo sviluppo nell’ambito della ricerca e dell’innovazione.

Programma quadro europeo: gli obiettivi

Lo scorso dicembre il Parlamento europeo e il Consiglio Europeo hanno raggiunto un accordo sul budget e sugli obiettivi del nuovo programma Horizon Europe. Un’iniziativa che ha avuto finalmente il via il 2 febbraio 2021 al fine di incentivare la ricerca e l’innovazione. Ben 95,5 miliardi di euro, come già detto, sono i soldi messi a disposizione, registrando un aumento pari a ben il 30% rispetto al precedente programma.

Un elemento che mostra come le ambizioni dell’Unione Europea siano ancora più grandi rispetto al passato. L’intento, infatti, è quello di offrire un valido supporto a ricercatori ed innovatori. Quest’ultimi, infatti, potranno contribuire a guidare gli stati membri verso i cambiamenti con cui si dovrà fare i conti nell’imminente futuro, al fine di ottenere un’effettiva transizione ad un’economia verde e digitale. Ma non solo, si intende favorire la ricerca collaborativa. In questo modo si potrà garantire un giusto approccio alle varie sfide sociali del futuro, contribuendo allo stesso tempo ad un aumento significativo delle capacità tecnologiche e digitali.

Le parole di Mariya Gabriel

A proposito di questo programma riportiamo le parole di Mariya Gabriel. Il Commissario per l’innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, infatti, ha commentato: “L’accordo segna una pietra miliare molto importante per l’Europa. Con il programma Horizon Europe, la comunità di ricerca europea, le organizzazioni di ricerca e i nostri cittadini possono contare sul più grande programma di ricerca e innovazione del mondo“. Per poi aggiungere: “È il nostro principale strumento per rafforzare la nostra base scientifica e tecnologica, sviluppare soluzioni per una vita più sana, guidare la trasformazione digitale e combattere il cambiamento climatico, per la nostra resilienza collettiva“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *