Erasmus

L’istruzione e il lavoro rappresentano indubbiamente la base della formazione dei giovani di oggi, che saranno gli uomini e le donne di domani. Proprio per questo motivo è necessario investire in tale ambito, in modo tale da fornire gli strumenti necessari per riuscire a sfruttare al massimo le proprie capacità. Ebbene, tra questi si annovera il programma Erasmus per giovani imprenditori. Quest’ultimo, come è possibile evincere dal nome, si presenta come un’interessante opportunità di mobilità professionale all’estero. Ecco in cosa consiste.

Erasmus per Giovani Imprenditori: chi può partecipare

Importante opportunità per i nuovi o aspiranti imprenditori che grazie al programma “Erasmus per Giovani Imprenditori” possono imparare da imprenditori esperti che gestiscono piccole imprese in altri Paesi che hanno deciso di partecipare al “Single Market Programme”. L’obiettivo di questo programma, infatti, è quello di migliorare l’imprenditorialità. Ma non solo, sviluppare la prospettiva internazionale e la competitività delle Piccole Medie Imprese europee. Il tutto attraverso la promozione di potenziali imprenditori di startup e micro e piccole imprese di nuova costituzione nei Paesi partecipanti.

Ma chi può partecipare a tale programma? Ebbene, nuovi imprenditori seriamente intenzionati a costituire una propria impresa o che abbiano avviato una propria attività negli ultimi tre anni. Ma non solo, anche imprenditori già affermati. L’obiettivo, infatti, come già detto, è quello di offrire a nuovi o aspiranti imprenditori l’opportunità di imparare i segreti del mestiere da professionisti già affermati. Questo a patto che quest’ultimi gestiscono piccole o medie imprese in un altro paese aderente al programma.

Erasmus per Giovani Imprenditori: obiettivi e tempistiche

Entrando nei dettagli, ricordiamo che lo scopo di questa call è quello di selezionare Organizzazioni Intermediarie (IO). Questo, appunto, al fine di attuare il Programma “Erasmus per giovani imprenditori” a livello locale. Si occuperanno di assumere gli imprenditori e aiutarli ad usufruire del programma in questione. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 40.000.000 di euro, con la scadenza fissata al giorno 8 giugno 2022.

Grazie a tale bando si cerca di sostenere azioni di organizzazioni in grado di migliorare e facilitare gli scambi di nuovi imprenditori con gli imprenditori ospitanti. La call, è bene sottolineare, non è rivolta direttamente agli imprenditori che vogliono partecipare a uno scambio EYE. Gli imprenditori interessati infatti devono contattare le Organizzazioni intermediarie selezionate che attuano il programma. Entrando nei dettali, l’obiettivo della call è quello  di:

  • fornire una formazione sul lavoro;
  • favorire la condivisione di esperienze e informazioni;
  • migliorare l’accesso al mercato e l’identificazione di potenziali partner per gli imprenditori nuovi e avviati;
  • sostenere il networking tra gli imprenditori dei diversi Paesi partecipanti al “Single Market Programme” costruendo la conoscenza e l’esperienza;
  • favorire l’incontro di imprenditori provenienti da paesi “sottorappresentati”;
  • contribuire alle strategie dell’UE in relazione alla tripla transizione, ovvero transizione sostenibile, transizione digitale e maggiore resilienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.