Covid, Commissione approva aiuti di Stato a sostegno del settore fieristico

In seguito all’emergenza Covid i governi di tutto il mondo hanno deciso di adottare delle misure restrittive volte a contrastare la diffusione del virus. Oltre ad un cambiamento dal punto di vista delle abitudini, bisogna fare i conti anche con un impatto negativo sull’economia. Alcuni settori, purtroppo, risultano particolarmente danneggiati. Tra questi si annovera ad esempio quello delle fiere, duramente colpito dalla situazione. Proprio in questo contesto s’inserisce un’ottima notizia, ovvero la decisione della Commissione di approvare un aumento del bilancio a 213 milioni di euro per il regime italiano a sostegno del settore fieristico.

Commissione approva un aumento del bilancio a 213 milioni di euro

La Commissione Europea ha approvato un aumento di bilancio per compensazioni Covid da 63 a 213 milioni di euro. Quest’ultimo è stato deciso dall’Italia per il regime di aiuti a sostegno del settore fieristico colpito duramente dall’impatto dell’emergenza Covid sull’economia. Come si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, infatti, è stato riscontrato che la modifica del regime italiano, volto a sostenere i costi fissi scoperti delle aziende operanti nel settore fieristico sia in linea con il Quadro temporaneo sugli Aiuti di Stato.

La Commissione, ricordiamo, aveva già provveduto ad approvare il regime esistente lo scorso 16 marzo. Il sostegno in questione consiste in sovvenzioni dirette a società a responsabilità limitata che si occupano della gestione aree fieristiche. Tra i destinatari anche organizzatori di eventi fieristici che, a causa del Covid, hanno dovuto fare i conti con un calo del fatturato pari almeno al 30%. Questa diminuzione deve essere registrata nel periodo compreso tra i mesi di marzo 2020 e febbraio 2021, rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2019.

Approvati aiuti di Stato a sostegno del settore fieristico

Come già detto, la Commissione ha verificato che il regime modificato risulti in linea con le condizioni stabilite nel Quadro Temporaneo. Il sostegno si presenta sotto forma di sovvenzioni dirette alle società a responsabilità limitata che operano nell’ambito delle fiere. Entrando nei dettagli, inoltre, bisogna sapere che il sostegno:

  • non supererà i 10 milioni di euro per beneficiario;
  • la concessione avverrà entro il 31 dicembre 2021.

La Commissione ha quindi stabilito che il regime modificato si presenta necessario, adeguato e proporzionato per porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro. Tutto questo è in linea con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea. Proprio su queste basi, quindi, la Commissione ha approvato un aumento del bilancio a 213 milioni di euro per il regime italiano a sostegno del settore fieristico colpito dall’emergenza Covid. Una decisione indubbiamente importante a sostegno di una delle categorie alle prese con una difficile gestione finanziaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *