Recovery Plan, sostegno alle imprese: incentivi Transizione 4.0 e fondo export

I fondi europei del Piano nazionale di ripresa e resilienza puntano ad offrire sostegno alle imprese. A tal fine buona parte delle risorse a disposizione per l’anno in corso saranno rivolti agli incentivi Transizione 4.0 e al fondo export. Ecco di seguito il piano di spesa delle risorse del Recovery Plan.

Recovery Plan: ecco cosa prevede

Stando a quanto si evince da Il Sole 24 ore, il piano effettivo di spesa delle risorse del Recovery Plan emerge dalle tabelle del maxi documento che il governo ha inviato in data 30 aprile alla Commissione europea e trasmesso il 4 maggio al Parlamento. Grazie alle tabelle e agli allegati tecnici, quindi, iniziano a delinearsi le strategie e i progetti definiti nel testo del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Entrando nei dettagli, nel testo del PNRR si evince come le risorse destinate al Piano Transizione 4.0 siano poco al di sotto dei 14 miliardi di euro e verranno utilizzati per dare continuità agli incentivi per la trasformazione digitale. Nel bozza del Recovery Plan del precedente Governo Conte il budget complessivo destinato al Piano Transizione 4.0 era pari a circa 19 miliardi di euro. Con il governo Draghi, invece, sono pari a a 13,79 miliardi. A questi si dovrebbero aggiungere circa 5 miliardi a valere sul Fondo complementare.

Fondi del Recovery 2021: i progetti

Come già detto, sono 13,79 i miliardi da spendere nel 2021. Soldi che verranno destinati per lo svolgimento di 105 interventi, con una particolare attenzione al mondo delle imprese. In tal senso a giocare un ruolo particolarmente importante è il nuovo Piano Transizione 4.0, il cui intento è quello di garantire una maggiore stabilità nel processo che porta alla trasformazione digitale.

Il nuovo Piano Transizione 4.0, ricordiamo, rientra nell’ambito della missione Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura del Piano nazionale di ripresa e resilienza. I fondi, quindi, saranno utilizzati con lo scopo di dare continuità al Piano Transizione 4.0 attraverso  una programmazione pluriennale. Alla base del Piano, un sistema di incentivi fiscali 4.0. per gli investimenti in beni strumentali e sulla ricerca e sviluppo.

Rifinanziamento del fondo SIMEST

Le risorse del PNRR nel 2021, inoltre, saranno rivolte anche al  rifinanziamento del fondo 394 di SIMEST per i finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione delle imprese. A tale iniziative saranno destinate 1,2 miliardi di euro nel 2021. Come si legge nel testo del Recovery, infatti: “SIMEST dispone già delle procedure necessarie affinché l’intervento sia pienamente operativo una volta ricevute le risorse del PNRR”.

A tali cifre si vanno poi ad aggiungere:

  • 1,1 miliardi per interventi nei Comuni;
  • 700 milioni per la messa in sicurezza e la riqualificazione degli edifici scolastici;
  • 461 milioni per il Superbonus 110%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *