Il Progetto SmartAgriHubs, che era già stato ideato nel 2020, apre ora altri due bandi a cui è possibile partecipare inoltrando domanda entro il 17 febbraio 2022. L’idea principale di questa linea progettuale rientra nel campo della digitalizzazione agricola e si compone di diverse caratteristiche.

 

Progetto SmartAgriHubs: di che cosa si tratta e quali sono le sue caratteristiche

 

 

Il Progetto SmartAgriHubs era già nato durante l’anno 2020, ma a fine 2021 sono stati pubblicati due bandi la cui scadenza sarà il 17 febbraio 2022. C’è quindi ancora tempo per partecipare all’iniziativa in questione, che permette di accedere a dei finanziamenti dell’Unione europea per quanto riguarda il settore agricolo.

Per la precisione, si tratta di riuscire a trasformare l’agricoltura, realizzando prodotti innovativi, servendosi di particolari elementi digitali.

Possono partecipare ai bandi sia piccole imprese agricole, sia altre aziende di medie dimensioni e uno degli obiettivi principali è quello di rendere più forte proprio la digitalizzazione dell’ambito agricolo.

Tra le operazioni che potrebbero vedere una maggiore trasformazione vi sarebbero quelle della semina, ma anche le fasi che riguardano la raccolta della frutta e della verdura, nonché l’allevamento e altri settori agricoli. Sono presenti poi altre caratteristiche di questo particolare progetto.

 

Le altre caratteristiche

 

Tra gli altri elementi che caratterizzano il progetto in questione vi è quello riguardante le varie possibilità che possono essere sfruttate da chi richiede i finanziamenti Ue. Partecipando a SmartAgriHubs infatti si potrà in primis diventare un partner della regione. Questo, al fine di sviluppare progetti innovativi riguardanti la digitalizzazione agricola, ma non solo.

Oltre a questo infatti sarà possibile anche preparare un certo progetto e realizzarne tutte le fasi. Si aggiunge a tutto ciò anche il fatto di entrare in un team che provvederà ad aumentare le innovazioni nel campo in questione e che lavorerà nel territorio Ue.

In più sono presenti due diversi bandi, uno che prende il nome di “Expand” e che prevede un finanziamento di 5 milioni di euro. In questo caso i progetti riguardano idee innovative, ma esiste anche il bando “Service”.

Questo comprende tutte le innovazioni per supportare gli stakeholder del settore agricolo e ha un finanziamento di circa 3 milioni di euro. Da sottolineare che poi potranno partecipare ai bandi in questione i soggetti giuridici che sono in uno degli Stati dell’Unione europea. Oltre a questi soggetti, potranno partecipare anche tutti coloro che sono in uno Stato che rientra nel progetto Horizon 2020. Si può affermare quindi che tale idea innovativa sia ricca di novità e sia molto particolare, perfetta per aumentare la digitalizzazione agricola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.