UE

NextGeneration EU fa riferimento a tutta una serie di finanziamenti che l’Unione europea erogherà a favore degli Stati membri. Questo, come è facile intuire, al fine di favorire la ripresa economica. Entrando nei dettagli è stato stabilito che il programma finanziario in questione risulti attivo dal 2021 fino al 2027.  A tal proposto interesserà sapere che la Commissione Europea ha pubblicato in data 17 febbraio 2022 la prima relazione semestrale sul programma in questione. Ecco quanto si evince in merito.

NextGeneration EU, Commissione ha pubblicato prima relazione semestrale

In base a quanto si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, in data 17 febbraio 2022 è stata pubblicata la  prima relazione semestrale inerente proprio il programma di finanziamento NextGeneration EU. Una notizia indubbiamente importante, soprattutto perché consente di ottenere prime importanti informazioni in merito al programma in questione e alla sua efficacia.

Ebbene, la relazione in questione riguarda il periodo che va da giugno a dicembre 2021. Tale relazione permette di accedere a tutta una serie di statistiche chiave pubblicate in modo dettagliato e inerenti i prestiti nell’ambito di NextGeneration EU. Tra questi si annoverano i fondi totali raccolti dalla Commissione per il programma nel 2021, ovvero 71 miliardi di euro  di finanziamenti a lungo termine. Ma non solo, anche  i fondi totali erogati agli Stati membri nell’ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza. In quest’ultimo caso 64 miliardi di euro, così come di altri programmi a titolo del bilancio dell’Unione Europea

Le operazioni di finanziamento partono bene

A destare interesse è il fatto che le operazioni di finanziamento registrano risultati positivi. L’interesse degli investitori, infatti, è risultata particolarmente alta nel corso di tutto l’anno. Basti pensare che questo ha permesso di ottenere  richieste di sottoscrizioni da 7 a 14 volte superiori all’offerta. La Commissione ha così potuto chiudere le operazioni nell’ambito di NextGeneration EU nel 2021 a condizioni molto favorevoli. In particolare raggiungendo un costo medio di finanziamento dello 0,14%. La Commissione ha anche confermato che gli importi dovuti agli Stati membri nel 2021 sono stati pagati rapidamente. In particolare ci sono voluti meno di 6 giorni lavorativi dal completamento delle necessarie procedure giuridiche.

Le parole di Johannes Hahn

Sulla questione è intervenuto Johannes Hahn. A tal proposito, infatti, il Commissario responsabile per il Bilancio e l’amministrazione ha affermato: “La relazione odierna conferma il successo pionieristico del programma di finanziamento NextGenerationEU. I benefici di questo forte risultato saranno trasferiti agli Stati membri che ricevono sovvenzioni e prestiti del dispositivo per la ripresa e la resilienza. È solo un esempio di ciò che la solidarietà europea può conseguire“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.