settore turistico

Il turismo si rivela essere, senz’ombra di dubbio, un settore particolarmente importante. In grado di favorire o meno lo sviluppo dell’economia di un Paese, non stupisce che i vari governi decidano di prestare particolare attenzione proprio a questo settore. Proprio partendo da questo presupposto nasce la decisione della Commissione di avviare una consultazione pubblica sulla revisione della direttiva del 2015 sui pacchetti turistici.

Commissione avvia una consultazione pubblica sulla revisione della direttiva sui pacchetti turistici

In base a quanto si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, così come annunciato in precedenza dal Commissario Reynders, la Commissione ha dato il via ad una consultazione pubblica. Quest’ultima, come già detto, riguarda la revisione della direttiva del 2015 sui pacchetti turistici. Attraverso tale revisione la Commissione vuole esaminare in quale modo la direttiva in questione possa effettivamente continuare a garantire un alto livello di protezione dei consumatori ai viaggiatori in ogni tipo di circostanza.

Questo soprattutto in tempo di crisi. Al fine di poter effettuare tale revisione, verrà tenuto conto dell’esperienza acquisita dal 2018. Il tutto compreso l’impatto del Covid. Un aspetto, quest’ultimo, che non può essere trascurato, soprattutto considerando che comportato cancellazioni di massa delle prenotazioni di viaggio. A tal fine, nel 2020, la Commissione ha avviato procedure di infrazione nei confronti di 11 Stati membri che avevano limitato temporaneamente  i diritti dei viaggiatori.

La consultazione pubblica è aperta a tutti

La consultazione pubblica, così come si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, è aperta a tutti i cittadini fino al prossimo 10 maggio 2022. Ovvero compresi i singoli viaggiatori, ma anche le organizzazioni dei consumatori, i professionisti e le associazioni professionali pertinenti. Questo in particolare a livello dell’Unione Europea. Grazie ai risultati della consultazione, quindi, verrà fatta una valutazione della direttiva sui pacchetti turistici da parte della Commissione grazie alla quale preparare eventualmente una proposta di modifica della direttiva.

Le dichiarazioni di Didier Reynders

Sull’argomento è intervenuto Didier Reynders. A tal proposito il Commissario per la Giustizia ha affermato: “Le norme dell’UE per la protezione dei consumatori garantiscono un elevato livello di protezione e diritti chiari per i viaggiatori. Ma a causa delle sfide emerse con la pandemia abbiamo visto anche i limiti di tali norme. La Commissione si è sempre impegnata per difendere i consumatori e garantire la solidità delle norme dell’UE. Oggi dobbiamo imparare dalla pandemia per far sì che la direttiva sui pacchetti turistici sia a prova di crisi. Voglio che gli europei godano in ogni momento di norme di tutela dei consumatori rigorose“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.