Meccanismo

Il Meccanismo per collegare l’Europa presenta questa denominazione in quanto pone come suo obiettivo primario quello di puntare alla costruzione di fitte reti stradali, ferroviarie, aeree e marittime. Queste dovranno proprio collegare il più possibile i territori appartenenti al continente europeo, favorendo uno sviluppo sotto diversi punti di vista: commerciali, economico, ma anche di rispetto dell’ambiente e non solo.

 

Meccanismo per collegare l’Europa: di che cosa si tratta esattamente

 

Il Meccanismo per collegare l’Europa è attivo già dal 2021 e durerà fino all’anno 2027. I suoi obiettivi sono molteplici e riguardano in primis il fatto di collegare appunto il continente europeo, ovvero creare una fitta rete di linee transeuropee. Si parla quindi di linee utili per i trasporti, per far sì che saranno accorciate le distanze tra uno Stato membro dell’Unione europea e l’altro e che quindi vi sia maggiore velocità di comunicazione, di commercio, di movimento.

Oltre a questo si vuole poi anche rendere tutto più moderno, nonché digitalizzare il settore dei trasporti e modificare alcuni elementi nell’ambito energetico. Le reti di trasporto dovranno poi essere molto più resistenti, durature e sicure e soprattutto interconnesse. In questo modo si arriverà a quella che prende il nome di “mobilità intelligente”. Ulteriore fine, sempre di fondamentale importanza, riguarda il fatto di puntare su trasporti che siano sostenibili. Non terminano qui però le caratteristiche che compongono il programma in questione.

 

Le altre caratteristiche del programma

 

Il programma poi mira anche a fornire sistemi di connessione molto veloci e dotate di un altissimo livello di sicurezza. Si punterà tra l’altro principalmente su sistemi basati sul 5G e tutti dotati di una maggiore resistenza.

In più si deve aggiungere a tutto ciò anche il fatto di provvedere alla risoluzione di problematiche esistenti. Per esempio tra queste, il fatto che in alcune regioni manchino proprio determinate vie di trasporto, come reti ferroviarie efficaci. Una parte delle azioni del programma saranno poi rivolte anche alla costruzione di reti stradali ultra-periferiche, ma anche di autostrade del mare.

Molto importante poi anche l’attenzione rivolta a sistemi di trasporto che saranno volti a ridurre persino l’inquinamento acustico. Si deve poi sommare a tutto ciò anche il fatto che vi saranno nuove tecnologie utili per assicurare che venga svolto un tipo di trasporto sostenibile. Il rispetto dell’ambiente naturale infatti è un altro importante obiettivo del programma. Quest’ultimo è quindi composto da importanti scopi, che riguardano principalmente il settore dei trasporti, ma si collegano anche a quello del campo digitale e dell’energia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.