Living Labs – Bando per testare soluzioni di mobilità intelligente ed energia digitale

In un mondo all’insegna della globalizzazione, come quello in cui viviamo, è importantissimo investire tempo e risorse in settori che contribuiscano a  migliorare le relazioni internazionali. Proprio in questo ambito giunge la decisione della Commissione europea di aprire un bando per manifestazioni di interesse per la creazione di Living Labs presso i laboratori JRC di ISPRA, in Italia, e di Petten, nei Paesi Bassi.

Bando per testare soluzioni di mobilità intelligente ed energia digitale

C’è tempo fino al 31 dicembre 2021 per presentare manifestazione di interesse per il Bando per testare soluzioni di mobilità intelligente ed energia digitale. Il Centro comune di ricerca (JRC), il servizio della Commissione europea per la scienza e la conoscenza, ha infatti lanciato questa call pilota con lo scopo di migliorare il contributo dell’Unione Europea nei settori dell’energia e dei trasporti. Questo al fine di contribuire al processo di avanzamento verso nuove soluzioni intelligenti in questi ambito. Il tutto per creare benefici a favore dell’industria europea, delle organizzazioni pubbliche, compresi enti regionali e cittadini.

Living Lab, un nuovo modo di fare innovazione

Prima di rendere possibile l’utilizzo di nuove tecnologie, è necessario testarle in ambienti reali e controllati. Proprio in questo ambito entrano in gioco i Living Labs. Si tratta, in pratica, di laboratori moderni incentrati sull’utente che offrono la possibilità di testare in condizioni di vita reale in ambienti agili e controllati. Qui interagiscono una moltitudine di dispositivi, sistemi e infrastrutture ICT. Ma non solo, si affrontano questioni di regolamentazione e sicurezza, tra cui la privacy e la protezione dei dati dei soggetti coinvolti. In questo modo, come già detto, si opera in ambienti che consentono l’innovazione, la co-creazione e lo sviluppo di start-up, mettendo gli utenti/cittadini al centro del processo di innovazione.

Centro comune di ricerca (JRC) lancia call pilota

Come già detto, il Centro comune di ricerca, JRC, ha deciso di lanciare una call con l’intento di migliorare il contributo dell’Unione Europea nell’ambito dell’energia e dei trasporti. A tal fine ha deciso di lanciare un invito a manifestare interesse per la co-creazione di laboratori viventi in due dei siti di ricerca, Ispra, in Italia, e Petten, nei Paesi Bassi. In questo modo si intendono sviluppare soluzioni smart city.

Entrando nei dettagli, come si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, si annoverano:

  • Soluzioni di mobilità futura a Ispra che comprendono:
    • corse condivise ad hoc
    • consegna automatizzata porta a porta
    • connettività e comunicazione del veicolo (V2X)
    • navetta automatizzata, robo-taxi
    • soluzioni per veicoli puliti
  • Soluzioni energetiche digitali a Ispra e Petten che comprendono:
    • tecnologie e strumenti smart-city per la gestione dell’energia
    • dispositivi e sistemi IoT
    • strumenti avanzati per l’analisi e la visualizzazione dei dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *