Impegno sociale di Porto: che cos’è

Dal 7 maggio 2021 le istituzioni Ue si sono riunite per prendere il cosiddetto “Impegno sociale di Porto”, ovvero per discutere riguardo alcune tematiche fondamentali.

Oltre a questo, durante la riunione sono stati posti degli obiettivi molto importanti, alcuni dei quali dovranno essere raggiunti entro il 2030. I maggiori scopi riguardano il fatto di garantire nuovi posti di lavoro, ma anche un’economia verde e non solo.

 

 

Impegno sociale di Porto: di che cosa si tratta esattamente

 

 

Con l’espressione “Impegno sociale di Porto” si vuole indicare una serie di decisioni e obiettivi presi dall’Unione europea e riguardanti diversi settori.

Lo scopo principale è quello di garantire un miglioramento della società Ue e anche delle condizioni di vita dei suoi cittadini, ma non solo. Si vuole anche migliorare la risposta alla crisi pandemica causata dal Covid-19. In più un altro obiettivo è quello di risolvere le problematiche che quest’ultimo ha causato, in diversi ambiti.

Per quanto riguarda i principali punti fissati dalla riunione a Porto, tra questi vi è quello da far ottenere un lavoro, entro il 2030, almeno al 78% di cittadini Ue che hanno un’età tra i 20 e i 64 anni.

Altro punto fondamentale è che entro il 2030 almeno il 60% della popolazione dovrebbe aver preso parte a diverse attività formative. Questo però non è tutto.

 

Gli altri obiettivi dell’impegno in questione

 

Tra gli altri obiettivi dell’impegno in questione, vi è anche il fatto di ridurre il numero delle persone povere o a rischio di povertà, di almeno 15 milioni. Tra l’altro si mira anche a evitare il più possibile il fenomeno dell’esclusione sociale.

Si può affermare inoltre che l’impegno discusso a Porto riprende molto i 20 principi istituiti nel 2017 e riguardanti il pilastro europeo dei diritti sociali. Anche quest’ultimo infatti verte su un miglioramento dell’occupazione e sulla creazione di nuovi posti di lavoro, sul mantenimento di condizioni di lavoro dignitose e sulla protezione di cittadini Ue.

Da aggiungere a tutto questo poi il fatto che gli scopi della riunione a Porto riprendono anche quelli dell’economia verde, nonché quello della trasformazione digitale.

Anche le innovazioni tecnologiche infatti fanno parte degli obiettivi dell’impegno in questione, in quanto si ritiene che possano aiutare a raggiungere buoni risultati, in differenti ambiti. In più si mira a eliminare le varie problematiche causate dalla pandemia, cercando di risollevare l’economia e anche le conseguenze sociali. Come si è visto, l’impegno stretto a Porto è quindi molto particolare e importante, proprio perché comprende una lunga serie di obiettivi. Questi inoltre fanno parte di settori differenti, proprio perché si mira a migliorare la situazione dei cittadini dell’Unione europea sotto diversi ambiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *