Horizon Europe. Pillar II – Cluster 2 – Culture, Creativity and Inclusive Society. Topic: Proteggere e promuovere la democrazia

In un periodo come quello attuale segnato dall’incertezza per via della crisi causata dal Covid si rivela necessario adottare delle strategie ad hoc per rilanciare l’economia. Proprio in tale ambito si inserisce il programma Horizon Europe che dal 2021 al 2027 contribuirà alla mobilitazione di fondi europei per ricerca e innovazione.

Horizon Europe: l’importanza di mobilitare investimenti pubblici e privati

A partire dal 2021 al 2027 verranno mobilitati, nell’ambito di Horizon Europe, fondi europei a sostegno della ricerca e dell’innovazione lungo l’intera catena del valore, dalla ricerca di frontiera al mercato. Coinvolge più di 130 Paesi, con l’obiettivo di generare un  impatto scientifico, economico e sociale attraverso gli investimenti dell’Unione nel campo della ricerca e dell’innovazione.

Lo scopo è quello di rafforzare le basi scientifiche e tecnologiche dell’Unione Europea. Ma non solo, si intende favorire la promozione della  competitività, anche nel settore industriale, contribuire ad affrontare le varie sfide globali, tra cui gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Asset Global Challenges & European Industrial Competitiveness

Il programma si articola su 3 assi di intervento:

  • Excellent Science;
  • Global Challenges & European Industrial Competitiveness
  • Innovative Europe

Soffermandosi sul’asse Global Challenges & European Industrial Competitiveness, bisogna sapere che è suddiviso in 6 Cluster. Proprio nell’ambito del Cluster 2 – Culture, Creativity and Inclusive Society, sono lanciate 5 call relative al Topic “Protecting and nurturing democracies”. Quest’ultimo prevede una dotazione finanziaria pari a 49.500.000 euro. I soggetti interessati, inoltre, possono chiedere di partecipare a tale programma entro il prossimo 7 ottobre 2021.

Questo cluster, ricordiamo, mira a rafforzare i valori democratici europei. Tra questi si annoverano lo stato di diritto e i diritti fondamentali. Il tutto, ovviamente, salvaguardando il nostro patrimonio culturale e promuovendo trasformazioni socioeconomiche che contribuiscono all’inclusione e alla crescita.

Cluster 2 – Culture, Creativity and Inclusive Society. Topic: Proteggere e promuovere la democrazia

Il Cluster 2 è volto ad affrontare le sfide riguardanti la governance democratica. Ma anche il patrimonio culturale e l’industria creativa, oltre che alle trasformazioni sociali che economiche. Entrando nei dettagli, il Cluster 2 è composto da tre macro aree di ricerca, ovvero Destination:

  • 1 “Innovative Research on Democracy and Governance”
  • 2 “Innovative Research on the European Cultural Heritage and the Cultural and Creative Industries”
  • 3 “Innovative Research on Social and Economic Transformations”.

Per poter essere ammessi al finanziamento, i soggetti interessati devono essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili.  Per ulteriori informazioni, in merito alle tempistiche e modalità di partecipazione alle call, inoltre, si rimanda all’apposito bando. Grazie alla sezione dedicata alla democrazia e alla governance, infatti, si intende garantire un approccio olistico lavorando con altri programmi dell’UE e nazionali rivolti ai cittadini, ai diritti e ai valori e alla riforma del settore pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *