European City Facility

Il Coronavirus ha messo a dura prova l’economia a livello mondiale. Tante le misure volte a limitare la diffusione di questo virus, con molte imprese che si sono ritrovate a registrare un netto calo del fatturato. Un contesto difficile, con le varie autorità pronte ad intervenire attraverso misure ad hoc. Proprio in questo ambito si inserisce il programma  Horizon 2020. Quest’ultimo, con il programma European City Facility intende favorire lo sviluppo di concept d’investimento per l’attuazione di azioni identificate nei loro piani d’azione per il clima e l’energia.

European City Facility, il programma finanziato nell’ambito di Horizon 2020

Come già detto, nell’ambito del programma quadro di ricerca e innovazione Horizon 2020 prende il via il programma European City Facility. Quest’ultimo, come già detto, intende sostenere i comuni e le autorità locali per lo sviluppo di concept d’investimento riguardanti l’attuazione di azioni identificate nei loro piani d’azione per il clima e l’energia.

In particolare grazie al programma European City Facility si intendono affrontare due ostacoli fondamentali per gli investimenti in materia di energia sostenibile:

  • Mancanza di capacità finanziaria e legale a livello locale nel trasformare le loro strategie energetiche e climatiche.
  • Mancanza di aggregazione di piccoli progetti frammentati. Di conseguenza mancanza di attrattiva per il settore finanziario.

Il bando in questione, pertanto, intende contribuire alla costruzione di una serie di progetti di investimento in materia di energia sostenibile. Allo stesso tempo si intende dare un sostegno mirato dal punto di vista finanziario, tecnico e legale. Solo in questo modo, infatti, è possibile ridurre il divario di competenze che, al momento, sembra caratterizzare in particolar modo le piccole e medie dimensioni. A tal fine è stato deciso di garantire una dotazione finanziaria complessiva pari a 4.140.000 di eurp. Per quanto riguarda le tempistiche, invece, c’è ancora tempo fino al 17 dicembre 2021.

Al via bando per investimenti nel campo dell’energia sostenibile

A poter partecipare al bando, ricordiamo, sono tutte le municipalità/autorità locali. Ma non solo, anche i loro raggruppamenti e gli enti pubblici locali che li riuniscono, degli Stati membri dell’UE, degli Stati EFTA/SEE e del Regno Unito. A tal fine bisogna avere un piano per il clima e l’energia approvato. Ma non solo, dimostrare un impegno politico per lo sviluppo del concept di investimento proposto.

Il contributo finanziario è fisso e ammonta a 60 mila euro. Grazie a tale somma, quindi, si intende sostenere l’ideazione di concept di investimento nel settore dell’energia sostenibile. Il budget, pari a 4.140.000 euro, quindi, verrà utilizzato per finanziare 69 proposte, suddivise in 3 zone geografiche:

– Europa centrale: 1,56 milioni di euro
– Paesi del Nord e Europa occidentale: 1,44 milioni euro
– Europa meridionale (Italia inclusa): 1,14 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.