proprietà intellettuale
Il Covid ha avuto e continua purtroppo ad avere delle ripercussioni non indifferenti nella vita di tutti noi. Diversi gli ambiti, anche lavorativi, colpiti da tale situazione. Da qui la decisione de vari governi di adottare tutta una serie di misure volte a fronteggiare la situazione e favorire il rilancio dell’economia. Ebbene, in tale ambito si inserisce il programma Europa Creativa, sezione Media.  A tal proposito interesserà sapere che la Commissione europea ha di recente dato il via al bando Co-sviluppo europeo.

Gli obiettivi del programma Europa Creativa

Prima di vedere in cosa consiste il bando Co-sviluppo europeo, ricordiamo quali sono gli obiettivi del programma Europa Creativa. Ebbene, lo scopo di quest’ultimo è quello di riuscire ad incentivare azioni a sostegno dei settori culturali e creativi a livello europeo. Entrando nei dettagli, gli obiettivi del programma sono:

  • salvaguardia, sviluppo e promozione delle diversità e del patrimonio culturale e linguistico a livello europeo;
  • aumento della competitività e del potenziale economico dei settori culturali e creativi, con un occhio di riguardo al settore audiovisivo.

Sezione Media, al via bando Co-sviluppo europeo: cosa c’è da sapere

Soffermandosi sulla sezione “Media”, lo scopo di quest’ultimo è quello di  promuovere la competitività, la scalabilità e la cooperazione. Ma non solo, anche l’innovazione e la sostenibilità. Il tutto anche grazie alla mobilità nel settore audiovisivo europeo. In tale ambito la Commissione Europea ha di recente dato il via ad un nuovo bando Co-sviluppo europeo, con il termine ultimo fissato all’8 settembre 2022.

Per quanto riguarda la dotazione finanziaria complessiva, invece, è pari a 6 milioni di euro. Tra le priorità della sezione Media si annoverano la coltivazione di talenti, competenze e abilità. Ma non solo, anche la volontà di stimolare la cooperazione transfrontaliera, la mobilità e l’innovazione. Il tutto nell’ambito della creazione e produzione di opere audiovisive europee, con l’intento di incorragiare la collaborazione tra Stati membri con diverse capacità audiovisive.

Bando Co-sviluppo europeo: le finalità

Ma quali sono le finalità del bando Co-sviluppo europeo? Ebbene, entrando nei dettagli ricordiamo che la sezione Media intende sostenere lo sviluppo di opere audiovisive da parte di società di produzioni europee indipendenti. Il tutto coprendo una varietà di formati e di generi, in grado di rivolgersi ad un pubblico variegato, compreso quello dei bambini e dei giovani.

Per quanto riguarda le finalità del bando “Co-sviluppo europeo”, vuole incoraggiare e sostenere una più ampia distribuzione transnazionale di film europei recenti. Questo fornendo fondi agli agenti di vendita, sulla base dei loro risultati sul mercato. In particolare l’obiettivo del bando in questione è sostenere la cooperazione tra le società di produzione europee che desiderano, appunto, creare delle opere con un solido potenziale pubblico internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.