Un report pubblicato nel 2017 da Eurodyce dal titolo ‘’l’educazione alla cittadinanza in Europa’’ riporta che l’educazione civica, nelle scuole europee, è insegnata poco. Gli approcci utilizzati dalle scuole europee, fanno di essa una materia marginale indipendente, soltanto in pochi sistemi educativi.

Essa è indipendente soltanto in pochi sistemi educativi. In Serbia e in Portogallo è ritenuta materia opzionale obbligatoria. Manca inoltre, prevalentemente a livello europeo, una specifica trattazione sui valori europei. Eppure sono gli stessi giovani a mostrare interesse e preoccupazione riguardo questa criticità. Questo è testimoniato anche da un sondaggio del 2018 voluto dalla Commissione Europea nell’ambito dello sport, della cultura e del volontariato. L’83% degli intervistati crede che il funzionamento dell’UE e delle sue istituzioni, la storia dell’UE, la cultura europea, dovrebbe essere materia di studio obbligatoria. I giovani, infatti, sono il patrimonio più significativo per le sfide interne ed esterne che caratterizzeranno il futuro dell’UE.

Sfida dei sistemi educativi

L’educazione civica e la conseguente partecipazione dei giovani alla vita politica europea può essere migliorata tramite la cooperazione tra le scuole e i programmi dell’UE. L’incentivo specifico dell’Europa nel settore formazione e istruzione è dato dal programma Erasmus plus 2021-2027. Esso ha tra le priorità la partecipazione alla vita democratica e finanzia la formazione degli insegnanti. In maniera complementare, l’Ue mette a disposizione alcune iniziative specifiche per implementare la partecipazione civica. Una di queste è la piattaforma Conferenza per il Futuro dell’Europa lanciata il 19 aprile 2021. Questa mette a disposizione le tematiche fondamentali sul quale si dibatte il futuro dell’Europa, proponendo al contempo una serie di eventi informativi. Considerata l’attuale marginalizzazione delle tematiche europee, la scuola dovrebbe aumentare la qualità e la quantità di iniziative che coinvolgano direttamente i giovani su questa tematica. L’obiettivo è formare, orientare e stimolare la partecipazione i giovani sui temi geopolitici discussi in Europa.

Di adminUE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.