Programma Customs

La decarbonizzazione Ue degli edifici consiste nel voler riqualificare gli edifici dal punto di vista energetico, al fine di ridurre di gran lunga le emissioni di sostanze dannose nell’ambiente.

Per la precisione si mira a raggiungere lo scopo entro il 2050, anche se il progetto nacque già anni fa. Quest’ultimo prendeva il nome di “Build Upon2” ed è ancora attivo. Tra l’altro, l’obiettivo relativo alla riqualificazione degli edifici fa parte anche del Green Deal.

 

 

Decarbonizzazione Ue degli edifici: ecco in che cosa consiste esattamente e le caratteristiche

 

 

La decarbonizzazione Ue degli edifici consiste, come accennato, nella riqualificazione energetica degli edifici. Si tratta quindi di un obiettivo dell’Unione europea molto importante, soprattutto se si considera che una buona percentuale dell’energia all’interno dell’Ue, circa il 40%, viene proprio prodotta dagli edifici.

Per garantire quindi un certo vantaggio sull’ambiente e anche per migliorare il livello di econostenibilità e di salute dei cittadini, occorre agire sulla riqualificazione.

Con tale termine si intende indicare quindi una vera e propria riduzione delle emissioni di carbonio, giudicate dannose sia per l’impatto che hanno sulla natura, sia a livello salutare.

Nel progetto sorto anni fa e chiamato “Build Upon2” erano coinvolte solamente dieci città europee, anche se ormai lo scopo riguarda l’intero territorio dell’Unione europea. Vi sono inoltre altre caratteristiche della decarbonizzazione.

 

Le altre caratteristiche della riqualificazione degli edifici Ue e gli aspetti positivi

 

Tra le altre caratteristiche della riqualificazione degli edifici vi è anche lo scopo di rendere la vita dei cittadini europei di gran lunga migliore.

Si mira infatti ad aumentare il livello di comfort rendendo gli edifici più moderni e nello stesso tempo migliorando anche la richiesta di energia.

Questo potrebbe anche comportare una certa riduzione sulle spese. Un altro elemento vantaggioso del progetto in questione potrebbe riguardare anche il fatto che l’energia potrebbe essere distribuita in modo più veloce e migliore.

Da aggiungere a tutto ciò anche il fatto del miglioramento della qualità dell’aria all’interno degli edifici, fattore che va sempre a influire in modo positivo sulla salute e sull’ambiente.

Per quanto riguarda i finanziamenti del progetto invece, si parla di ben 1731755 euro, anche perché Buil Upon2 ha fatto parte di Horizon 2020. Tra l’altro lo scopo della riqualificazione energetica degli edifici rientra anche nei vari progetti del Green Deal.

Si può affermare, dati gli aspetti positivi della decarbonizzazione degli edifici, che questa sia di fondamentale importanza per un livello qualitativo della vita di gran lunga migliore. Oltre a questo, permetterà quindi di raggiungere anche importanti risultati per l’ambiente naturale.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.