bussola strategica

Quando si parla di conferenza sul futuro dell’Europa, si fa riferimento a un’iniziativa dell’Unione europea che permette ai cittadini di partecipare in modo attivo a diversi progetti ed eventi Ue.

Conferenze di questo tipo permettono anche al cittadino di esprimere in modo diretto la propria opinione su tematiche importanti e le diverse iniziative sono suddivise in panel.

Il secondo di questi incontri relativi al mese di settembre 2021, chiamato appunto “secondo panel”, ha permesso ai cittadini di affrontare diverse tematiche ed esprimere i loro pensieri a riguardo.

 

 

Conferenza sul futuro dell’Europa: le discussioni tenutesi durante il secondo panel

 

 

Il secondo panel della Conferenza sul futuro dell’Europa si è tenuto dal 24 al 26 settembre 2021 e ha visto riuniti ben 200 cittadini dell’Unione europea, che hanno affrontato diverse tematiche.

Ogni conferenza inoltre riunisce sempre persone di età differente e anche di nazionalità diverse, in modo che si possano scambiare opinioni e idee, nonché confrontare su eventuali proposte da fare.

Tra le tematiche su cui si è avuta una maggiore concentrazione vi è stata quella del miglioramento della diffusione delle informazioni, nonché l’invito a un maggior avvicinamento dei cittadini verso le istituzioni Ue.

Secondo diversi partecipanti infatti soprattutto questo secondo punto potrebbe apportare una serie di conseguenze positive sul funzionamento della società, ma anche in altri ambiti, come per esempio quello economico.

Durante la conferenza si è discusso anche di altri temi, oltre a quelli appena citati.

 

Le altre tematiche del secondo panel e quelle dei prossimi incontri

 

Durante il secondo panel si è parlato anche dell’importanza di tener conto delle esperienze, tradizioni, organizzazione degli altri Stati. Da qui si è poi passati a discutere anche riguardo la parità dei sessi, nonché riguardo un’altra importante tematica: l’inclusione sociale.

Oltre a questo poi si possono già anticipare i temi di cui si tratterà nel corso dei panel successivi, come per esempio la lotta alla discriminazione, ma anche l’importanza delle riforme dell’Ue. Saranno però trattati anche la democrazia e il suo ruolo fondamentale, nonché l’educazione alla democrazia, ma anche la privacy, la lotta contro gli abusi sessuali.

Vi sarà poi un panel intitolato “Democrazia, valori, diritti, sicurezza e Stato di diritto” che si riunirà dal 12 al 14 novembre e si svolgerà online. Un altro si svolgerà invece dal 10 al 12 dicembre. La conferenza sul futuro dell’Europa, come si è visto, si suddivide in diversi incontri, eventi e discussioni che riguardano tematiche differenti. In più queste iniziative hanno una certa importanza, proprio perché permettono ai cittadini dell’Unione europea di partecipare in modo diretto al confronto con altre persone, su temi importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.