Programma Cittadinanza

La Conferenza sul futuro dell’Europa che si è tenuta tra il 7 e il 9 gennaio 2022 ha riguardato importanti tematiche e si è giusti a proposte fondamentali, come quelle sull’ambiente, ma non solo.

 

 

Conferenza sul futuro dell’Europa di gennaio 2022: ecco quali sono i temi di cui si è discusso durante quella del 7-9 gennaio

 

 

La Conferenza sul futuro dell’Europa che si è tenuta tra il 7 e il 9 gennaio 2022 ha riguardato i cambiamenti del clima e le conseguenze ambientali, ma anche sulla salute umana. La riunione ha visto la partecipazione di circa 200 cittadini dell’Unione europea e ha anche compreso la creazione di ben 64 raccomandazioni riguardanti temi vari. Di queste inoltre ne sono state approvate 51 e riguardano la volontà di trovare stili di vita migliori per i cittadini Ue, ma anche la protezione ambientale, della salute e non solo.

A questo infatti si devono aggiungere anche le proposte per migliorare la situazione economica, nonché il fatto di cercare di limitare la problematica relativa alle sovrapproduzioni oppure ai consumi troppo elevati. Ulteriore tematica di cui si è discusso è il fatto di trattare il prossimo con una maggiore attenzione e cura, ma non solo.

 

Gli altri dettagli riguardo le tematiche

 

Tra gli altri dettagli riguardo le tematiche citate, merita in primis un approfondimento quella relativa alle possibili soluzioni da adottare per vivere in modo migliore. Le proposte dei cittadini riguardano l’agricoltura e il settore biologico, ma anche il fatto di stabilire livelli precisi di qualità che gli alimenti presenti in una mensa scolastica dovrebbe avere.

In più si è anche proposto di trasformare la disciplina dell’alimentazione in una vera e propria materia scolastica. Da aggiungere a tutto questo anche il fatto che tanti cittadini hanno proposto di dar forma a un maggiore sviluppo di zone verdi nelle aree cittadine.

Tra gli altri dettagli poi vi sono quelli riguardanti il tema dell’ambiente e della salute umana: si mira a raggiungere norme precise per avere etichette uniche ma ricche di informazioni. In questo modo si potrebbe aumentare il livello di sicurezza del prodotto e anche del consumatore. Si vuole anche diminuire l’uso di pesticidi e di fertilizzanti per rispettare in misura maggiore la natura, ma anche per ottenere alimenti privi di rischi per chi li consuma. Riguardo poi il fatto di prendersi cura degli altri con maggiore attenzione, si fa riferimento al voler ottenere un tipo di assistenza sanitaria che possa essere dello stesso livello per ogni cittadino.

Tra l’altro dovrà essere sempre di eccellente qualità e avere costi accessibili per tutti. Come si è visto, i punti che hanno riguardato questa conferenza sono tanti e tutti potrebbero poi nuovamente affrontati anche negli appuntamenti successivi, insieme ad altri temi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.