Commissione idrogeno

Il periodo storico in cui ci ritroviamo a vivere non è sicuramente dei migliori. Diversi, purtroppo, sono gli eventi che continuano ad influenzare le nostre vite, come ad esempio il Covid e le ripercussioni del conflitto tra Russia e Ucraina. Proprio in tale ambito si rivela necessario l’intervento delle istituzioni, sia a livello locale che nazionale ed internazionale. Lo sa bene l’Unione Europea che è al lavoro per attuare delle misure volte a sostenere il rilancio dell’economia ma non solo. Basti pensare che la Commissione sostiene l’alleanza europea per l’idrogeno pulito.

Commissione sostiene l’alleanza europea per l’idrogeno pulito per ridurre la dipendenza dal gas russo

Come si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, in data 16 giugno 2022 la Commissione ha ospitato il quarto forum dell’alleanza europea per l’idrogeno pulito. Entrando nei dettagli i membri dell’alleanza hanno discusso del piano REPowerEU della Commissione. Quest’ultimo, dovete sapere, definisce una serie di azioni volte ad accelerare la diffusione dell’idrogeno.

Il tutto, come è facile intuire, con lo scopo finale di stimolare la transizione verde e sostituire i combustibili fossili russi. Entrando nei dettagli si intende, attraverso il partenariato per gli elettrolizzatori, si intende sostenere l’impegno dell’industria a decuplicare la capacità di produzione di elettrolizzatori per l’idrogeno. Questo avrà luogo entro il 2025. Allo stesso tempo si intendono semplificare le procedure per i progetti relativi alle energie rinnovabili e all’idrogeno.

Le dichiarazioni di Frans Timmermans

Sull’argomento, come si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, è intervenuto Frans Timmermans. Il vicepresidente esecutivo per il Green Deal europeo ha affermato: “L’idrogeno è un elemento essenziale della futura sovranità energetica dell’Europa. La velocità di sviluppo del settore europeo dell’idrogeno dimostra che possiamo decarbonizzare la nostra economia e garantire l’indipendenza dai combustibili fossili russi”.

Ha quindi proseguito: “L’acceleratore dell’idrogeno previsto dal piano RePowerEU orienterà gli investimenti necessari per aumentare la produzione europea di idrogeno pulito”.

Il punto di vista di Thierry Breton

A sua volta Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha commentato: “L’idrogeno consente la transizione verde dell’industria europea ed è un motore per l’innovazione industriale, la competitività e la resilienza. L’industria europea sta realizzando progetti su vasta scala che producono idrogeno pulito e lo usano per decarbonizzare i processi industriali”.

Per poi aggiungere: “L’alleanza europea per l’idrogeno pulito è fondamentale in questo processo, in quanto facilita i partenariati e la collaborazione, contribuendo a creare un contesto normativo favorevole e promuovendo investimenti transnazionali che si concretizzano, in particolare, in importanti progetti di comune interesse europeo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.