Commissione Europea, contributi per azioni di informazione relative alla Politica Agricola Comune

Varata nel 1962, la Politica agricola comune, meglio conosciuta con l’acronimo PAC, si presenta come una delle politiche più importanti dell’Unione Europea. Volta a garantire un supporto e favorire il miglioramento di tale settore, bisogna sapere che di recente è stato pubblicato l’invito a presentare proposte per il Programma Misure di Informazione sulla Politica Agricola Comune.

PAC, quali sono gli obiettivi della Politica Agricola Comune

Acronimo di Politica Agricola Comune, la PAC ha lo scopo di garantire lo sviluppo dell’economia rurale. Ma non solo, allo stesso tempo intende aiutare gli addetti ai lavori ad affrontare nel migliore dei modi il cambiamento climatico. Il tutto volgendo, ovviamente, un occhio di riguardo alla sostenibilità.

A tal proposito ricordiamo che la PAC, così come si evince dal sito della Commissione Europea, persegue i seguenti obiettivi:

  • sostenere gli agricoltori e migliorare la produttività agricola;
  • tutelare gli agricoltori dell’UE;
  • aiutare ad affrontare i cambiamenti climatici e la gestione sostenibile delle risorse naturali;
  • preservare le zone e i paesaggi rurali;
  • mantenere in vita l’economia rurale;
  • promuovere l’occupazione nel settore agricolo, nelle industrie agroalimentari e nei settori associati.

Al via “Programma Misure di Informazione sulla Politica Agricola Comune”

Una volta visti quali son gli obiettivi della Politica Agricola Comune, interesserà sapere che è stato di recente pubblicato l’invito a presente proposte per il Programma Misure di Informazione sulla Politica Agricola Comune (IMCAP). Tale programma, come è facilmente intuibile dal nome, si inserisce proprio nel quadro della PAC. Lo scopo di tale iniziativa è quello di riuscire a costruire il senso di fiducia attorno proprio alla Politica Agricola Comune all’interno dell’UE.

Non solo tra gli agricoltori, ma anche tra i cittadini che non appartengono a tale settore. Proprio per questo motivo la Commissione Europea intende incentivare le misure di informazione su tale programma. In questo modo si intende promuovere la PAC e fornire un’informazione corretta in merito. Il bando in questione, ricordiamo, ha scadenza 25 gennaio 2022 e dotazione finanziari complessiva pari a 4 milioni di euro.

Le proposte, ricordiamo, dovranno fornire informazioni coerenti, obiettive e complete, sia all’interno che all’esterno dell’Unione Europea. In questo modo si intende, come già detto, sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della PAC. A tal fine si rivela necessario sensibilizzare i cittadini, con un occhio di riguardo ai giovani nelle aree urbane e gli agricoltori attivi nelle aree rurali.

Entrando nei dettagli, infatti, le proposte dovrebbero essere rivolte a scolari, insegnanti e studenti universitari. Il tutto, ricordiamo, proponendo nuovi approcci al fine di coinvolgere i più giovani, aumentando la loro consapevolezza sulla nuova PAC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *