difesa

Importanti novità in arrivo da parte dell’Unione Europea che ha deciso di voler rafforzare l’industria europea della difesa mediante appalti comuni con uno strumento di 500 milioni di euro. Ecco in cosa consiste.

UE rafforzerà l’industria della difesa mediante appalti comuni

In base a quanto si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, l’Unione Europea rafforzerà l’industria della difesa grazie ad appalti comuni, EDIRPA. Il tutto con uno strumento di 500 milioni di euro per il periodo 2022-2024. Entrando nei dettagli la Commissione intende mantenere il suo impegno di istituire uno strumento a breve termine dell’Unione Europea. Quest’ultimo volto a rafforzare le capacità industriali europee nel settore in questione.

In questo modo si intendere rispondere alle esigenze più urgenti e critiche. Ma non solo, tale strumento spingerà gli Stati membri ad effettuare acquisizioni congiunte. Allo stesso tempo agevolerà l’accesso di tutti gli Stati membri ai prodotti della difesa e soprattutto permetterà di risparmiare. Entrando nei dettagli inoltre, ricordiamo che tra gli obiettivi dello strumento in questione si annoverano la promozione della cooperazione degli Stati membri in materia di appalti nel settore della difesa. Inoltre l’Unione Europea intende promuovere la competitività e l’efficienza della base tecnologica e industriale di difesa europea.

Le dichiarazioni di Margarethe Vestager e Thierry Breton

Sempre sull’argomento, in base a quanto si evince dal sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, è intervenuta la Vicepresidente esecutiva Margarethe Vestager. A tal proposito ha dichiarato: “Gli Stati membri hanno adottato misure coraggiose trasferendo all’Ucraina i materiali di difesa urgentemente necessari. Nello stesso spirito di solidarietà, l’UE li aiuterà a ricostituire le scorte incentivando gli appalti congiunti e consentendo all’industria europea della difesa di rispondere meglio a queste esigenze urgenti”.

Per poi aggiungere: “La proposta di regolamento EDIRPA rappresenta una tappa storica nell’istituzione dell’Unione europea della difesa, che aumenta la sicurezza dei cittadini dell’UE e rende l’UE un partner più forte per i nostri alleati.”

Dal suo canto Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha affermato: “Oggi compiamo un passo storico nell’integrazione della difesa europea. Mentre la guerra infuria alle frontiere dell’Europa, rispondiamo all’appello dei capi di Stato dell’UE presentando oggi un nuovo strumento per sostenere, a livello europeo, l’acquisizione congiunta di armi”.

Ha quindi proseguito: “Oltre a contribuire a ricostituire parte delle scorte a seguito del trasferimento di armi all’Ucraina, proponiamo un incentivo mediante il bilancio dell’UE per indurre gli Stati membri ad acquistare insieme. La difesa dell’Europa compie enormi passi avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.