Programma COSME: che cos’è, gli scopi e i finanziamenti

Con l’espressione “Programma COSME” si intende indicare il cosiddetto “Programma per la competitività delle Imprese e delle PMI”, che è stato stabilito dall’Ue per sostituire un progetto attivo tra il 2007 ed il 2013.

Quest’ultimo corrispondeva alla “Linea accesso ai finanziamenti del Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione – CI”, anche se il programma COSME è stato poi confermato anche per il periodo compreso tra il 2014 ed il 2020. Per quanto riguarda il suo finanziamento, questo corrisponde a 2,298,24 milioni di euro e in più il progetto comprende diversi obiettivi.

Programma COSME: di che cosa si tratta e gli strumenti finanziari

Il Programma COSME ha come obiettivo principale quello di aumentare il livello di competizione tra le imprese che fanno parte degli Stati membri dell’Ue e in più mira a promuovere la sostenibilità, ma anche la crescita delle imprese e delle PMI.

Tra le azioni principali del programma in questione, vi sono quella di voler migliorare anche la possibilità, per le PMI, di accedere ai finanziamenti.

Questo è possibile tramite alcuni strumenti finanziari che COSME ha ideato, come lo “strumento di capitale proprio”, la cui sigla è EFG, e lo “strumento di garanzia dei prestiti”, o LGF.

Per quanto riguarda il primo, si tratta di finanziamenti per le PMI di tipo azionario e che possono essere ottenuti tramite intermediari finanziari, mentre il secondo, l’LGF, permette alle PMI di avere altri finanziamenti, tramite fondi di mutua garanzia o banche, per un massimo di 150mila euro di crediti.

Per quanto riguarda invece il finanziamento totale del programma COSME previsto dall’Ue, questo è di 2,298,24 milioni di euro e il 60% di questa somma viene utilizzata per l’EFG e l’LGF.

Gli altri obiettivi del programma e i possibili beneficiari

Tra gli altri scopi del programma vi è anche quello di rendere migliori, sempre per le PMI, gli accessi ai mercati, sia a livello internazionale e nel territorio Ue, sia extra Ue, ma non solo.

COSME mira anche a realizzare la cosiddetta “Rete Enterprise Europe Network”, cioè uno sportello che sappia accogliere le richieste delle PMI e fornire loro un sostegno.

A questo però si deve anche aggiungere il progetto “Erasmus per i giovani imprenditori”, che vuole promuovere la formazione di giovani imprenditori e favorire anche programmi di scambio imprenditoriali tra le PMI dell’Unione europea, nonché attività legate alla cultura imprenditoriale.

Per quanto riguarda i beneficiari del programma COSME, possono accedere ai finanziamenti tutti gli Stati membri dell’Ue che lo desiderano, utilizzando l’apposito portale finanziario.

Rientrano tra coloro che possono beneficiare del COSME, oltre alle PMI, anche gli imprenditori che possiedono un’agevolazione per gli accessi ai finanziamenti per le imprese, ma anche i cittadini che desiderano intraprendere la strada dell’imprenditoria e le autorità relative agli Stati membri.

A partecipare al programma in questione però non sono solamente gli Stati che fanno parte del territorio dell’Unione europea, ma anche le nazioni che fanno parte dell’EFTA, cioè l’Associazione europea di libero scambio, ma anche Paesi extra Ue che rientrano tra i candidati per partecipare a progetti Ue, sempre nel rispetto dei requisiti precedentemente stabiliti.

A questa lista si aggiungono anche tutte quelle nazioni sulle quali possono essere applicate le politiche europee di vicinato. Come si è visto, il programma COSME possiede come obiettivo primario quello di sostenere le PMI nella loro crescita, ma nello stesso tempo si occupa anche di sostenerle secondo gli altri aspetti descritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *