Moveletur è un progetto che fa parte di un programma appartenente alla politica di coesione europea. Il suo obiettivo principale è quello di provvedere al rilancio del turismo sostenibile, anche perché il progetto in questione mira a scoprire i parchi naturali spagnoli.

In particolare, nell’area compresa tra Castilla e León saranno allestiti diversi veicoli elettrici, per permettere a numerosi turisti di visitar i meravigliosi parchi della zona. Non terminano qui però le altre caratteristiche del progetto in questione.

 

Moveletur: le caratteristiche di questo particolare progetto europeo

 

 

Moveletur è un progetto europeo che rientra nell’ambito della mobilità elettrica e per la precisione, mira a far riprendere il turismo. Il programma infatti permette a numerosi turisti di usufruire di appositi veicoli elettrici al fine di visitare alcuni parchi naturali della penisola iberica.

Lo scopo è di visitarne ben 7, ma sempre con estremo rispetto della sostenibilità, perché tutti i veicoli sono stati progettati in modo da evitare le emissioni di CO2. Un’altra caratteristica del progetto è che si potranno percorrere più di 1000 km in mezzo alla natura, con numerosi itinerari. Oltre a questo, decidendo di provare il tour, si avrà modo di vedere anche diversi animali non comuni, come ad esempio avvoltoi e altre specie di uccelli e animali particolari. I dettagli riguardanti il programma in questione però non sono solamente quelli indicati, ma ve ne sono anche altri.

 

 

Gli altri dettagli riguardanti il progetto

 

Il progetto europeo permette ai turisti di avere a disposizione precisamente cento veicoli elettrici, tra cui ad esempio biciclette, ma anche tricicli, automobili sostenibili, scooter e anche i tuk tuk.

Per quanto riguarda invece il finanziamento, questo corrisponde a 908.829 euro, dei quali il 75% è garantito dalla politica di coesione europea. Riguardo le prenotazioni invece, è possibile prenotarsi sull’apposito sito web e poi, seguendo le indicazioni presenti, sarà possibile prenotare anche il veicolo scelto.

Oltre a questo, il progetto è stato anche molto apprezzato dall’UNESCO e i turisti che hanno già avuto modo di provare a percorrere alcuni itinerari, si sono dichiarati molto soddisfatti.

Una delle particolarità di questa idea originale è che grazie ai veicoli elettrici, gli animali selvatici tendono a scappare in misura minore. La motivazione è da ricercarsi nel fatto che non sono spaventati dal motore a scoppio, proprio perché appunto nessun veicolo lo possiede.

Si può quindi affermare che il programma in questione sia un modo sicuramente molto particolare per visitare i parchi naturali. Altro punto importante è che tramite questa idea, si favorisce un tipo di turismo sostenibile, quindi sicuramente molto vantaggioso per tutti: uomini, animali e anche per la natura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.