Il nuovo programma Dogana per il 2021-2027: di che cosa si tratta e quali sono i suoi obiettivi e finanziamenti

Il nuovo programma Dogana per il 2021-2027 mira a migliorare la cooperazione doganale tra gli Stati membri, in modo che possano essere raggiunti i diversi obiettivi di cui il progetto si compone.

La cifra messa a disposizione dall’Ue per fronteggiare il programma in questione è di 950 milioni di euro per il periodo sopra indicato, a fronte dei 523 milioni di euro utilizzati per lo stesso programma, durante l’arco di tempo che va dal 2014 al 2020.

Il nuovo programma Dogana per il 2021-2027: che cos’è esattamente e gli obiettivi

Il nuovo programma Dogana mira a rendere più efficiente la rete di comunicazione tra le dogane in tutto il territorio europeo, ma non solo. Si tratta innanzitutto di un progetto che coprirà il periodo 2021-2027 e che renderà più forte anche la libera circolazione delle merci, perché migliorerà il mercato unico.

Oltre a questo mira anche a proteggere tutti gli interessi economici degli Stati membri dell’Unione europea, nonché quelli delle imprese e dei cittadini.

Tra gli obiettivi rientra quindi quello di realizzare una vera e propria “unione doganale” che sia moderna, funzionale e anche innovativa, in modo che possa garantire scambi veloci.

Tale scopo potrà essere raggiunto migliorando le dogane dal punto di vista amministrativo, rendendo ottimali le operazioni per gli scambi commerciali e realizzando nuovi sistemi economici come ad esempio il commercio elettronico.

Importante però anche il potenziamento della cooperazione tra dogane diverse, perché una maggiore cooperazione garantirà anche un miglioramento economico generale.

Ulteriore obiettivo poi riguarda la criminalità transfrontaliera: rendendo più potenti le dogane, si riuscirà anche a garantire una maggiore sicurezza per i cittadini Ue.

Per riuscire a raggiungere questo risultato, saranno svolti controlli sempre più precisi e mirati, in modo che possano essere intercettati anche scambi illegali o di sostanze e merci illecite. Tutte le caratteristiche e i fini appena indicati però non sono gli unici che compongono il programma Dogana.

Gli altri scopi e le altre caratteristiche del programma

Rientrano tra gli obiettivi del programma Dogana anche il potenziamento della formazione e la cooperazione di esperti. Per quanto riguarda il primo, si mira ad organizzare diversi progetti utili per rendere molto più potente la conoscenza, la comunicazione tra professionisti e per formare personale sempre più esperto.

Oltre a questo scopo, si mira anche a realizzare corsi di aggiornamento per coloro che già fanno parte della cerchia dei professionisti. In questo modo infatti potranno potenziare le loro nozioni, stando sempre di pari passo con le nuove scoperte o i nuovi modelli economici o i nuovi dispositivi tecnologici.

Molto importante anche il secondo obiettivo, che mira a rendere sempre più sottile il distanziamento tra figure professionali appartenenti a Stati molto lontani tra loro.

Rendere la comunicazione più efficiente tra questi individui significa aumentare la possibilità di risolvere problematiche, garantire maggiore sicurezza e anche maggiore benessere a livello economico.

Un altro importante scopo del programma riguarda lo sviluppo di quadri comuni dove siano indicate tutte le competenze necessarie che un esperto deve avere per poter diventare un operatore delle dogane.

Come si è visto, il programma Dogana è molto vasto e si compone di diversi fini, che mirano ad uno scambio comunicativo di elevato livello, che riesca ad abbracciare tutti gli Stati europei, ma anche ad intensificare gli scambi commerciali, tutelando allo stesso tempo gli interessi economici dell’Ue e la sua sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *