Fondo InvestEU: che cos’è e quali sono i suoi obiettivi

Il Fondo InvestEU corrisponde ad un insieme di finanziamenti utili per sostenere tutti gli investimenti che gli Stati membri dell’Ue svolgeranno nell’arco di tempo che andrà dal 2021 al 2027.

Si tratta di fondi utili per le PMI e per garantire transizione digitale, transizione verde, ma anche la ripresa economica dalla crisi generata dal Coronavirus. Oltre agli obiettivi citati ne sono presenti anche altri, soprattutto riguardanti la ricerca e l’innovazione.

Fondo InvestEU: di che cosa si tratta esattamente

Il Fondo InvestEU possiede come finanziatore la BEI, il Gruppo Banca europea per gli investimenti e fa parte del QFP, cioè del “Quadro finanziario pluriennale” che è stato proposto dall’Ue e che riguarderà gli anni 2021-2027.

Tra i suoi obiettivi vi è quello di sostenere le PMI del territorio europeo tramite l’erogazione di finanziamenti che possano aiutare nella ripresa dalla crisi economica causata dalla pandemia.

Oltre a questo però il fondo ha anche lo scopo di garantire investimenti in tutti quei settori che rientrano nei gruppi a rischio. Tra questi, quello dell’innovazione, ma anche quello della ricerca e delle infrastrutture sostenibili.

La somma aiuterà quindi l’intera area Ue a risollevarsi economicamente, cercando di mantenere nello stesso tempo una transizione verde e anche quella digitale.

I finanziamenti quindi riguarderanno progetti inerenti l’energia rinnovabile, ma anche il campo della comunicazione digitale, i trasporti, l’acqua, le infrastrutture ambientali, i rifiuti, acqua, ma non solo.

A questi si aggiungono anche gli investimenti per aumentare il livello di digitalizzazione delle industrie, ma anche l’intelligenza artificiale. Non mancheranno poi finanziamenti riguardanti la formazione e il campo dell’istruzione, le spese sanitarie e gli investimenti sociali.

Si precisa tra l’altro che il fondo in questione sarà in stretta collaborazione con altri due strumenti molto importanti: il cosiddetto “polo di consulenza InvestEU” e anche il “portale InvestEU”.

Per quanto riguarda il primo, si tratta di un programma utile per fornire consulenza tecnica a tutti quei progetti che necessitano dei finanziamenti del Fondo InvestEU.

Il secondo elemento invece corrisponde ad una banca dati che sia investitori sia progettisti possono utilizzare.  

Come sarà gestita l’amministrazione del programma InvestEu

Per quanto riguarda l’amministrazione del Fondo InvestEU e del suo programma, questi dovrebbero essere gestiti da un comitato direttivo, uno consultivo e uno per gli investimenti.

Si parla al condizionale perché l’Unione europea deve ancora confermare quelle che per ora sono solo delle proposte.

Il primo si occuperà delle strategie che InvestEU dovrà adottare, ma anche di trovare un equilibrio tra il livello politico e quello bancario. Il secondo invece sarà composto sia da alcuni membri che rappresenteranno la BEI, sia dai rappresentanti dei vari Stati membri e si occuperà di fare da consulente alla Commissione europea e al primo comitato.

Il terzo, il comitato per gli investimenti, fornirà consulenza proprio riguardo questi ultimi e ne valuterà lo svolgimento e l’adeguatezza, in rapporto ai progetti da sostenere.

Grazie a questo tipo di amministrazione, il Fondo InvestEU sarà spartito per poter fornire finanziamenti adeguati a ricoprire tutti i programmi riguardanti gli investimenti sociali, quelli delle PMI, quelli per la ripresa economica dalla pandemia, riportando agli Stati membri dell’Ue una stabilità economica migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *