European Innovation Council: che cos’è e le novità stabilite dall’Ue a riguardo

Il cosiddetto “European Innovation Council” si può indicare anche con la sigla “EIC” e si tratta del Consiglio di Innovazione europeo stabilito dall’Unione europea.

Precisamente si tratta di un programma che rimarrà attivo per il periodo che va dal 2021 fino all’anno 2027. Per quanto riguarda i finanziamenti a disposizione per quest’anno, la cifra erogata è di circa 1,5 miliardi di euro.

L’obiettivo principale del Consiglio in questione è quello di realizzare importanti progetti inerenti il settore delle tecnologie digitali, verdi e di tipo sanitario.

 

 

European Innovation Council: di che cosa si tratta esattamente

 

 

Il Consiglio di Innovazione europeo, chiamato anche “European Innovation Council”, mira a finanziare importanti progetti che riguardano differenti ambiti.

Tra questi, quello delle tecnologie digitali, sanitarie e anche quello delle tecnologie verdi. Precisamente, il Consiglio in questione fa parte dell’esteso programma denominato “Horizon Europe”.

Quest’ultimo ha il compito primario di stabilire linee guida e progetti per la ricerca e per il settore dell’innovazione. L’intero budget a disposizione sarà di circa 10 miliardi di euro per il periodo che va dal 2021 fino al 2027.

Le novità principali riguardanti quest’anno per l’EIC saranno soprattutto quelle inerenti la realizzazione di tecnologie vantaggiose per la società, ma non solo.

Si mira infatti a dare forma anche a soluzioni tecnologiche che possano aiutare start-up e altre piccole e medie imprese ad ampliare il loro settore di ricerca.

Si vuole infatti arrivare a trovare rimedi e innovazioni in grado di raggiungere un livello sempre più alto, che rispettino anche gli obiettivi del Green Deal e del cosiddetto “Piano di ripresa per l’Europa”. Per quanto riguarda le PMI e le start-up, le novità previste per il 2021 non terminano qui.

 

Le novità per le PMI e le start-up

 

Per quanto riguarda le PMI e le start-up, le novità previste per quest’anno da Consiglio di Innovazione europeo sono diverse. Tra queste, sicuramente la possibilità di erogare ben 2,5 milioni di euro a fondo perduto per realizzare progetti innovativi.

Oltre a questo, saranno presenti altri 15 milioni di euro per aiutare le scale-up durante la realizzazione dei programmi di innovazione. A tutto questo poi si aggiungerà anche la possibilità di ottenere corsi di tutoraggio e anche di coaching per le piccole e medie imprese.

In più si garantirà anche un migliore accesso al settore degli investimenti. Per quanto riguarda la candidatura delle aziende che desiderano richiedere gli aiuti finanziari indicati, le fasi sono diverse.

Tra queste, prima di tutto dovranno presentare un video di presentazione, poi delle slides, ma anche una serie di descrizioni del loro progetto. Per quanto riguarda il riscontro da parte della Commissione, questo arriva entro un mese circa.

Si può quindi affermare che l’EIC sia una vera e propria possibilità per riuscire ad entrare all’interno del panorama imprenditoriale dell’Ue. Il tutto grazie ad un supporto economico fornito proprio dall’Unione europea. I progetti delle varie aziende inoltre serviranno per migliorare il settore della ricerca e delle innovazioni.

In questo modo migliorerà anche la società e anche tutti i cittadini dell’Ue potranno ricevere una serie di vantaggi, sotto diversi ambiti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *