Digital Services Act

Il Digital Services Act ha ricevuto la sua approvazione dall’Unione europea già a partire dal mese di dicembre di due anni fa, nel 2020. Si tratta di una serie di normative volte a favorire l’eliminazione di tutti quei contenuti digitali che non sono permessi, ma non solo. Un’altra caratteristica di questo insieme di norme concerne la modalità con cui le piattaforme utilizzano la pubblicità in rete. In più si deve aggiungere a tutto questo anche il fatto che questi atti normativi rientrino in quello che viene indicato con l’espressione “Mercato digitale unico”. Con tale dicitura si vuole indicare un mercato che si pone come scopo principale quello di proteggere non solo gli interessi dei cittadini dell’Ue, ma soprattutto di tutti i loro diritti, nonché quelli che riguardano le leggi del mercato digitale.

 

Digital Services Act: di che cosa si tratta e quali sono le caratteristiche che lo compongono

Con l’espressione “Digital Services Act” si indica un insieme di normative che riguardano il mercato digitale. Prima di capire quali siano le norme che lo compongono, si deve precisare che la proposta in questione ha ricevuto già l’approvazione da parte della Commissione dell’Unione europea a dicembre 2020.

In più la sua attivazione è stata valutata attentamente, nel corso dei mesi successivi a tale periodo, anche tenendo in considerazione le norme del Gdpr. Tutto ciò perché tra i vari obiettivi che compongono tale sistema di leggi vi è anche il fatto di garantire il più possibile il rispetto della privacy degli utenti.

Tra gli altri scopi che si possono indicare poi vi è anche quello che riguarda il fatto di voler render il mercato europeo più forte dal punto di vista digitale. In tal caso si mira quindi a garantire il processo relativo alla digitalizzazione, assicurando innovazioni e anche un certo aspetto competitivo.

Si deve aggiungere a tutto ciò poi un altro fine di fondamentale importanza, che è quello di far sì che tutte le piattaforme digitali siano sempre sicure, non solo per quanto riguarda i meccanismi di funzionamento, ma sicure anche da un punto di vista dei contenuti che presentano. La sicurezza poi dovrà riguardare anche il rispetto dei dati personali dell’utente, quindi della sua privacy. Oltre a questo, vi sarà un maggiore controllo inerente le piattaforme, perché dovranno garantire un operato capace di rispettare sempre le normative, ma anche capace di rispettare i loro concorrenti. L’atto dei servizi digitali però si compone anche di altri elementi caratteristici, che è opportuno approfondire con attenzione.

 

Gli ulteriori elementi che caratterizzano tale atto

 

Un altro elemento che caratterizza l’atto dei servizi digitali è quello riguardante il fine di eliminare tutti quei contenuti giudicati come non conformi alle normative vigenti, quindi illeciti. A tal fine, si utilizzeranno metodologie abbastanza innovative, come ad esempio meccanismi che riconosceranno in automatico il contenuto non permesso e che avvieranno prontamente segnalazioni.

Lo scopo non è solo quello di eliminare l’elemento non consentito, ma anche quello di provvedere alla rimozione il prima possibile.

Ulteriore obiettivo poi riguarda il fatto di assicurare un tipo di comunicazione basata sulla massima trasparenza, in modo che gli utenti possano sempre contare su un altissimo livello di sicurezza, come accennato. Tale aspetto si applica non solo sulla pubblicazione di determinati contenuti, ma anche sul funzionamento delle pubblicità presenti in rete.

Si aggiunge a tutto ciò anche il fatto che ogni persona potrà conoscere il motivo per cui un elemento postato subisca eliminazione. In più lo stesso discorso vale anche per un profilo di cui se ne suggerisce la cancellazione, o magari per un account che subisce la stessa cosa. Le normative sui servizi digitali sono ancora in atto e nel corso di questi mesi hanno ricevuto delle modifiche a riguardo, rispetto al periodo in cui l’atto aveva ricevuto l’approvazione iniziale. Durante il corso del tempo infatti è sorta la necessità di aggiornarlo, per precisare alcune misure adottate, migliorandole, al fine di facilitare gli utenti sotto diversi punti di vista. Si può quindi affermare che l’insieme di norme in questione sia di fondamentale importanza e proprio perché importantissimo anche per la sicurezza dei cittadini che navigano in rete, potrebbe subire altre modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.