UE

Il Corpo europeo di solidarietà fa parte delle iniziative dell’Unione europea, che permette ai giovani che hanno dai 18 ai 30 anni di partecipare a diverse attività.

Queste riguardano delle opportunità di volontariato che possono essere svolte nella nazione in cui si risiede, ma anche in altre. Le iniziative che fanno parte del Cropo europeo però non si limitano al volontariato.

I progetti infatti sono numerosi e fanno parte di settori diversi.

 

 

Corpo europeo di solidarietà: di che cosa si tratta esattamente

 

 

L’espressione “Corpo europeo di solidarietà” indica una serie di progetti e iniziative organizzate dall’Unione europea e a cui possono partecipare i giovani dai 18 ai 30 anni.

I progetti che fanno parte di questo Corpo riguardano non solo attività di volontariato, ma anche altri che permettono di aiutare popoli in difficoltà. Per la precisione, lo scopo del programma in questione è quello di sostituire il vecchio “Servizio Volontario Europeo”.

Uno degli obiettivi principali consiste nel fatto di aumentare il più possibile il numero di coloro che desiderano svolgere attività di volontariato.

Per poter partecipare non solo si deve avere un’età indicata tra i 18 e i 30 anni, ma si deve anche vivere in uno dei Paesi dell’Unione europea. Tra le tante attività che rientrano nel Corpo in questione poi vi sono anche progetti per rispettare l’ambiente, per accogliere stranieri.

Oltre a questi poi ve ne sono altri per provvedere all’accoglienza e all’integrazione degli stranieri, ma non solo. A tutti questi si aggiungono anche quelli sulla salute e anche sull’istruzione.

 

 

Le altre caratteristiche di questa iniziativa Ue

 

 

Tra le altre caratteristiche di questa iniziativa Ue vi è anche il fatto di poter partecipare non solo ai progetti di volontariato, ma anche ad attività lavorative. A queste si aggiungono anche le opportunità di tirocinio. Si ricorda tra l’altro che tra gli altri progetti vi è anche quello che mira a proteggere la natura, ma anche tanti che riguardano la cultura.

Tra gli altri elementi che compongono il Corpo in questione poi vi è anche il fattore dei finanziamenti. Questi vengono forniti dal Corpo direttamente tramite delle sovvenzioni. Queste sono indirizzate direttamente alle organizzazioni.

Per quanto riguarda invece la partecipazione ai vari programmi organizzati, la prima cosa che si deve fare è quella di provvedere alla registrazione nell’apposito portale.

Per la gestione del Corpo in questione invece vi è l’Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura, che presenta la sigla “EACEA”. Oltre a questa, anche le agenzie nazionali di ogni Paese Ue che partecipa al Corpo, ma anche i centri SALTO.

A tutto ciò si aggiunge anche il Centro risorse del Corpo europeo di solidarietà. Come si è visto, il Corpo in questione è molto particolare e si concentra soprattutto sulle attività di volontariato, istruzione, lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.