Erasmus

La Commissione Europea ha promosso un nuovo bando finalizzato al miglioramento delle competenze nel campo delle relazioni industriali. Ecco di seguito le finalità e i termini da rispettare.

Bando volto a migliorare le competenze nel campo delle relazioni industriali

C’è tempo fino al 15 luglio 2021 per prendere parte al nuovo bando volto a migliorare le competenze nel campo delle relazioni industriali. Il bando concerne misure finalizzate a promuovere il dialogo sociale a livello intersettoriale e settoriale. Tutto ciò come previsto all’articolo 154 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE) e lo sviluppo del dialogo sociale europeo nelle sue diverse dimensioni. Si tratta, in pratica, di: scambio di informazioni, consultazione, negoziazione e azioni comuni.

Come facilmente intuibile dal nome, il bando punta a promuovere le attività di analisi e ricerca sui diversi sistemi di relazioni industriali a livello europeo negli Stati Membri. In questo modo si intende contribuire allo sviluppo e al rafforzamento delle strutture nell’ambito delle relazioni industriali nel Vecchio Continente.

Per l’occasione è stata messa a disposizione una dotazione finanziaria complessiva pari a 4.150.000 euro. Attraverso la promozione dell’analisi e della ricerca sulle relazioni industriali, le azioni dovrebbero aiutare le organizzazioni delle parti sociali a contribuire ad affrontare la sfida globale dell’Unione Europea nell’ambito dell’occupazione e politica sociale. Ma non solo, si intendono incentivare delle risposte alle sfide che le parti sociali si ritrovano ad affrontare a causa dell’impatto del coronavirus.

Obiettivi e categorie di azioni

Come già detto, l’obiettivo di questo bando è quello di promuovere l’analisi e la ricerca sulle relazioni industriali, sia a livello europeo che in termini comparativi. In questo modo si intende favorire lo scambio di informazioni ed esperienze tra le parti coinvolte nelle relazioni industriali. Entrando nei dettagli sono previste le seguente categorie di azioni:

  • attività per approfondire l’analisi su argomenti/risultati chiave esaminati dalla Commissione europea;
  • ricerca sulle relazioni industriali e sul dialogo sociale, come studi, indagini e altre forme di raccolta di dati;
  • migliorare la raccolta e l’uso di informazioni sui sistemi di relazioni industriali;
  • promuovere la consapevolezza di pratiche efficaci di relazioni industriali, sia a livello nazionale che europeo;
  • favorire lo scambio di informazioni ed esperienze tra le parti attivamente coinvolte nelle relazioni industriali;
  • diffondere i risultati ottenuti.

Bando nel campo delle relazioni sociali: soggetti ammissibili

Finalizzato al miglioramento delle competenze nel campo delle relazioni industriali, possono partecipare al bando:

persone giuridiche, come enti pubblici o privati;

soggetti stabiliti in uno dei paesi ammissibili.

A tal fine, per avere maggiori informazioni in merito si rimanda al sito della Commissione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.