Programma Ue diritti e valori: di che cosa si tratta, gli obiettivi e le caratteristiche

Il programma Ue diritti e valori si suddivide in diverse parti, che corrispondono a differenti obiettivi. Quello principale, come si intuisce dalla denominazione del programma, è quello di favorire la parità dei diritti tra tutti i cittadini Ue.

Oltre a questo, si tratta di un progetto che durerà da quest’anno fino al 2027 e per il periodo di tempo indicato è già stato stabilito un finanziamento di 947 milioni di euro totali.

 

 

Programma Ue diritti e valori: di che cosa si tratta esattamente e le caratteristiche

 

 

Il programma Ue diritti e valori presenta diverse caratteristiche e si suddivide in più sezioni. Tra queste, quella denominata “Parità e diritti”, quella chiamata “Coinvolgimento e partecipazione dei cittadini” e la terza è la sezione “Daphne”.

Per quanto riguarda la prima, come suggerisce il suo nome, si tratta di un progetto volto a favorire la parità di diritti tra le categorie sociali. La seconda invece mira a favorire il coinvolgimento dei cittadini Ue nella democrazia Ue.

Presenta invece uno scopo ancora più specifico la terza sezione, che vuole lottare contro ogni forma di violenza. Oltre ai fini citati, si aggiunge anche quello relativo a una formazione relativa a un miglioramento delle conoscenze politiche e dei diritti.

In questo modo, se si avrà una maggiore cultura su questi ultimi, potrà esserci anche una maggiore sensibilizzazione della popolazione Ue. Si vuole quindi migliorare anche l’apprendimento in questo ambito e la partecipazione dei cittadini alla vita democratica, come accennato.

Importantissimo poi come scopo anche quello di favorire l’applicazione legislativa Ue in materia di diritti e valori. Non sono solo queste citate però le caratteristiche del programma in questione.

 

 

Le altre caratteristiche del programma e i finanziamenti

 

Tra le altre caratteristiche del programma vi è quella di voler combattere ogni forma di disuguaglianza e di discriminazione, al fine di garantire una maggiore protezione delle minoranze.

Per quanto riguarda i finanziamenti invece, sarà il Fondo Giustizia, Diritti e valori a provvedere all’erogazione finanziaria utile per realizzare il progetto. In più, come accennato, l’Unione europea ha stabilito la somma di 947 milioni di euro totali per il periodo 2021-2027.

La cifra in questione precisamente sarà suddivisa però in questo modo: 642 milioni di euro saranno erogati per il programma Diritti e valori, mentre i restanti per il programma Giustizia.

Anche quest’ultimo infatti è in stretta correlazione con il primo e l’uno presenta obiettivi simili all’altro e per alcune sezioni, hanno anche gli stessi scopi.

Come si è visto, il progetto in questione mira a favorire una maggiore sensibilizzazione dei cittadini Ue sul tema diritti e valori, ma non solo. Oltre a questo importante obiettivo infatti vi è anche quello di realizzare cambiamenti concreti che possano migliorare la società Ue.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *