Book Cover: Le radici comuni dell'Europa
Editions:Cartaceo (Italian): € 34,00 EUR
Pages: 152

Gli articoli raccolti nella pubblicazione 'Le radici comuni dell'Europa' sono stati scritti a partire dagli anni 80, quando la cartina geopolitica dell'Europa centrale e orientale stava cambiando. Come raccolta è stata pubblicata per la prima volta nel 1991 in italiano. Bronisław Geremek, uno degli storici europei più illustri del Medioevo, tenta di restituire all'Europa centrale il suo posto nel continente mostrando i valori comuni alla base della cultura dell'Europa centro-occidentale fin dai tempi del Medioevo. Analizzando la nascita dell'idea europea e la sua evoluzione, si concentra sull'unità, sulla diversità, sull'identità collettiva nonché sui rapporti sociali e sulle strutture economiche dell'Europa medievale. Geremek formula la teoria secondo la quale oggigiorno le società dell'Europa occidentale senteno di appartenere a una cultura comune europea e di possedere un'identità comune europea in misura minore rispetto alle società dell'Europa centrale. Argomenta che è nel nostro comune interesse guardare all'Europa in un contesto più ampio, ossia quale concetto politico, religioso e culturale certo, e non soltanto quale zona sulla cartina del mondo, secondo il modello medievale. Questo libro non è una lettura semplice in quanto presuppone un certo bagaglio di conoscenze e una cultura storica. L'autore si rivolge a un lettore istruito con la convinzione che non sia necessario spiegare quanto ovvio. Inoltre la raccolta non segue una continuità narrativa, essendo composta da articoli separati, scritti e pubblicati in momenti diversi. Nonostante ciò rappresenta una voce di eccezionale importanza nel dibattito sull'identità europea.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *