Si chiama “EU4Health” ed è il programma dell’Ue per la salute. Si tratta di un progetto sicuramente molto particolare e innovativo, anche perché fino ad ora tutti i singoli Stati membri dell’Unione europea hanno sempre provveduto a prendere decisioni in modo autonomo, riguardo il sistema sanitario nei loro territori.

La pandemia però ha posto la necessità di realizzare un progetto relativo alla sanità e che riguardi l’intera comunità europea.

EU4Health: di che cosa si tratta esattamente

L’EU4Health è il nuovo meccanismo europeo per la risposta sanitaria e sono già iniziati i negoziati con gli Stati membri dell’Ue per poter mettere in atto gli obiettivi del programma già agli inizi del 2021.

Questo progetto è nato con lo scopo di rispondere alle emergenze, proprio come quella del Covid-19, al fine di evitare che si verifichino in futuro le stesse problematiche causate dalla pandemia attuale.

Denominato anche “Programma UE per la salute”, è stato proposto dalla Commissione europea e approvato venerdì 13 novembre 2020 dal Parlamento europeo in plenaria. Il meccanismo in questione sarà attivo per il periodo 2021-2027 e il testo ha visto il favore di 615 voti, a fronte di soli 34 contrari e di 39 persone che invece non hanno votato.

Firmato da Cristian-Silviu Buşoi, si è anche stabilito che per finanziare il programma sia messa a disposizione la cifra di ben 5,1 miliardi di euro. Inizialmente erano stati proposti 1,7 miliardi, a luglio 2020. Le caratteristiche di questo particolare programma tra l’altro non terminano qui.

Gli obiettivi e i punti fondamentali del programma

Tra gli obiettivi di EU4Health è presente la volontà di rendere più forte le risposte dell’Ue e dei governi contro una crisi sanitaria. In più si mira a rafforzare il ruolo dell’ECDC, ovvero del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, al fine di rapportarsi al meglio con altre agenzie dell’Ue che si occupano di sanità.

Oltre a questo, si mira ad ottenere l’istituzione di un portale utile per favorire la comunicazione con il pubblico, in modo da informare al meglio i cittadini, evitando anche che si diffondano notizie erronee e soprattutto fake news.

Ulteriore scopo è quello di migliorare le condizioni di richiesta, trasporto e arrivo dei medicinali in tutto il territorio europeo, elaborando anche un sistema di monitoraggio utile per accorgersi nell’immediato di eventuale carenza di farmaci o anche di strumenti medici, vaccini, dispositivi medico-chirurgici e di altri elementi di cui ha bisogno il personale sanitario per la cura dei pazienti.

Tra gli altri obiettivi del programma però sono presenti anche i finanziamenti per gli Stati dell’Ue, ma anche per le ONG. Si pensa che le domande per ottenere tali aiuti economici potranno essere inviate nel 2021, ma per ora non si sa ancora se agli inizi del prossimo anno o nei mesi successivi.

Altro punto fondamentale di EU4Health riguarda la promozione della salute e anche la prevenzione delle malattie, diffondendo informazioni utili soprattutto dirette alle fasce più vulnerabili della popolazione, come anziani.

Si aggiunge a tutto ciò anche un incremento del numero di strumenti digitali nell’ambito sanitario, nonché un miglioramento all’accesso per le cure mediche, soprattutto per i gruppi sociali più bisognosi. Come si è visto, il programma in questione è composto da una serie di iniziative volte a promuovere la gestione della crisi sanitaria e volte anche a prevenirne di nuove.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *